Archivio →
Milano 22 giugno 2016

Caro Sindaco…

di Giulio Trevisani

…domenica abbiamo vinto e Lei con noi.

Ha vinto la Milano giusta ed equa, fatta di donne e uomini di ogni età che si sono battuti affinché Lei potesse essere il nostro Primo Cittadino e Amministratore Pubblico.

Fra questi vi sono anche tante donne e uomini, molti non più giovani – e mi riferisco a decine di migliaia di lavoratori autonomi – che oggi a Milano si trovano in grave disagio e spesso, purtroppo, in situazioni che rasentano la disperazione per la mancanza del lavoro, della dignità e del conseguente rispetto cui ogni essere umano ha diritto. Queste persone hanno colto il suo messaggio sulle priorità di Milano: lavoro, burocrazia, periferie e oggi, mosse dallo spirito proattivo che contraddistingue la cultura dei lavoratori indipendenti, non vogliono lamentarsi, ma essere parte attiva del progetto che Lei porta avanti.

Questi lavoratori autonomi oggi inattivi costituiscono un vasto e ricco bacino di alte competenze, capacità creative e saperi, che va considerato come un’opportunità di crescita e sviluppo per Milano. Devono essere rimessi in moto. Altrimenti costituiscono uno spreco economico ingiustificabile e il protrarsi della loro condizione mette a rischio la coesione sociale. Nessuna categoria di lavoratori deve essere lasciata indietro o dimenticata.

L’Associazione Articoloquattro, che diversi Assessori e Consiglieri Comunali della passata amministrazione già conoscono, ha deciso di aprire in città un “tavolo” propositivo e creativo a carattere permanente per l’individuazione e lo sviluppo di idee e progetti innovativi volti a far ripartire il lavoro autonomo in città; iniziative che intendiamo studiare con i componenti della società civile che hanno sottoscritto l’ APPELLO AL LAVORO PER MILANO che Lei troverà allegato a questa mia lettera.

Compito di questo ” tavolo” sarà perciò di stimolare la nuova Amministrazione collaborativamente portando proposte e progetti praticabili, affinché il dramma della mancanza di lavoro trovi risposte e soluzioni sostenibili realizzabili in tempi brevi, costruendo un ponte di azione civile fra chi oggi vive la disperazione senza trovare risposte e l’Amministrazione.

Sempre nostro è l’augurio di buon lavoro a Lei Sindaco e alla Giunta che Lei vorrà designare per i prossimi cinque anni.

Giulio Trevisani

Presidente Articoloquattro

——————————————–

Questa la lettera che il 20 giugno scorso ho scritto e mandato al nuovo Sindaco di Milano.
Ora stiamo per promuovere il primo tavolo civico e a giorni l’annuncio, l’ora e il luogo.

 

13434924_10154154849577696_2208025770075059528_n 13310450_10154154849572696_3178928529261759382_n

 

Per aderire all’appello è sufficiente mandare una mail a
appellolavoro@articoloquattro.org
indicando nome, cognome e professione.