ReViralsReworkComunicazione
ReViralsReworkAmministrazione
Archivio →
18 settembre 2018

LA LIQUIDAZIONE DEL PATRIMONIO “ IN CONTINUITA’ “

Pubblichiamo volentieri questa riflessione del Dottor Marco Passantino, Commercialista, perché non tratta solo di temi tecnici ma affronta aspetti sociali e umani troppo spesso dimenticati. (redazione)di Marco Passantino
Ad una prima lettura l’espressione “liquidazione del patrimonio in continuità” sembrerebbe quasi un controsenso. In effetti, il concetto di “liquidazione” fa pensare a qualcosa che si ferma per sempre, e che non continua. Eppure, anche se nel testo della Legge 3 non troviamo mai testualmente quest’espressione, vi sono tuttavia una serie di frasi e “indizi” nascosti tra le righe (non li cito per ragioni di spazio) che mi hanno indotto a pensare che quest’idea non fosse poi così bizzarra. In effetti, la Legge 3 è nata per dare al sovraindebitato (onesto ma sfortunato) la possibilità di cancellare i propri debiti mettendo a disposizione dei creditori, per almeno 4 anni, tutto il suo patrimonio … in parole povere “mettendo sul piatto” tutto ciò che ha. Mi Continua...

Milano 9 settembre 2018

INFALLIBILI, privilegio o disgrazia?

Alcune riflessioni sulla persona fisica sovra indebitata e i limiti della Legge 3/2012di Giulio Trevisani
Con la Legge n. 3 del 2012  per il sovraindebitamento detta “salvasuicidi” molto è stato fatto e si sta facendo nel Paese, attanagliato da una crisi economica epocale che ancora non accenna a finire, per chi si trova nella dolorosa condizione di essere “debitore” verso terzi che essi siano persone giuridiche, fisiche o lo Stato. Ma condizione fondamentale è la disponibilità di beni (mobili e/o immobili) da mettere a disposizione del parco creditori, sotto controllo del Giudice – che nomina un “tecnico” per l’analisi - e con l’assistenza, per il sovra indebitato, di professionisti legali e fiscali. E tutto questo è possibile se il debitore ha qualcosa da offrire per estinguere il debito pur non raggiungendo la somma dovuta al creditore congelando, dal momento Continua...

21 maggio 2017

Nel mare… un fiume!

Milano è grande e ieri abbiamo visto i milanesi e chi milanese non è.di Giulio Trevisani
Tra quel mare che custodisce i corpi di oltre 30.000 esseri umani che sono bambini, donne e uomini che non ce l'hanno fatta a toccare terra, il 20 maggio un fiume immenso ha invaso Milano. Noi abbiamo invaso gioiosamente Milano. Noi abbiamo cantato e ballato tra mille colori a Milano. Noi abbiamo fatto di Milano una città ancora migliore. Milano che è avanti, che precorre, che immagina e compie concretamente atti e azioni. Non solo parole ma fatti. E i centomila di ieri sono e resteranno un fatto. O a Milano ci sono centomila radical chic? Non sta certo a me e alla nostra Associazione aprire un dibattito su "chi" c'era e da dove proveniva ma credo, dopo oltre sessant'anni che ci vivo in questa città, di non avere mai avuto contezza di centomila snob e parvenu che Continua...